Posted on

Tra i più grandi e conosciuti nomi del Prosecco DOC e Superiore DOCG in tutto il mondo, Bisol è sempre stata una cantina attenta alle innovazioni e alla continua sperimentazione, capace di gestire, allo stesso tempo, progetti complessi e ambiziosi.
Quasi 500 anni di storia e 21 generazioni testimoniano la passione della famiglia Bisol per il prosecco in tutto il mondo. Non a caso nel corso della sua carriera, Gianluca Bisol, presidente della maison, aveva già affermato nel 2006, che il Prosecco sarebbe diventato entro il 2020 lo spumante più venduto al mondo ma è arrivato a questo risultato con anni di anticipo rispetto alla sua previsione.

Oggi Gianluca Bisol alza la posta e afferma che nei prossimi 15 anni la domanda di Prosecco nel mondo sarà di circa un miliardo di bottiglie e pone già le basi per l’eventuale raggiungimento di questo ambizioso traguardo.
La famiglia Bisol, la cui cantina storica ha sede a S. Stefano di Valdobbiadene, coltiva direttamente 177 ettari di vigneti, dislocati su 35 poderi collocati nelle aree più vocate. Valdobbiadene è infatti una cittadina veneta dove le tradizioni secolari e un presente ricco di innovazioni si intrecciano creando un fascino che cattura i suoi ospiti in ogni stagione e a cui si aggiunge quell’armonia di colori, profumi e sapori che la rendono indimenticabile. Una zona votata alla produzione di questo pregiato vino bianco frizzante. Attraverso i vigneti ininterrotti, borghi e paesini si potranno ammirare paesaggi di grande fascino e riscoprire la tradizione enologica e culinaria locale.

Le caratteristiche di tale tipologia di terreno sono così peculiari che l’uva ne trae solo grande profitto perché non soffrendo la siccità nei periodi più sensibili, si arricchisce in acidi nobili e in profumi fruttati. Per la sua completa personalità Bisol è il nome di uno spumante eccellente per ricevimenti, cocktail e per il tutto pasto. Va servito ad una temperatura di 9°C, con flûte di cristallo per apprezzarlo al meglio.

Un fiore all’occhiello è il Cartizze, il vigneto più prezioso d’Italia, di soli 106 ettari, che si trova nel cuore del territorio di Valdobbiadene.
Il Cartizze rappresenta la più alta espressione enoica di queste terre. In esso infatti si ritrovano esaltate al massimo grado le doti di finezza ed eleganza e i delicati profumi fruttati e floreali del vitigno coltivato in questa ristrettissima zona.
Non a caso la rivista americana Wine Enthusiast ha attribuito il punteggio di 94/100 al Private Cartizze Bisol, ponendolo ai vertici della produzione spumantistica internazionale.

Gianluca Bisol ha sempre pensato che un’azienda debba fare un prodotto di altissima qualità che dovrebbe essere associato ad una buona visibilità e ad una comunicazione adeguata. Nell’ultimo decennio Bisol ha infatti esteso i suoi traffici commerciali specialmente all’estero, conquistando nuovi mercati come gli Stati Uniti e il Sud America ma anche la Cina e l’India, fino a Porto Rico ed i Caraibi, la Russia e l’Oceania, sfruttando il boom nelle esportazioni della ristorazione italiana. Gli Stati Uniti hanno subito decretato il successo del Prosecco, manifestando il grande apprezzamento anche se sembrano essere Inghilterra ed Irlanda i due Paesi in cui il Prosecco ha fatto più colpo nelle abitudini dei consumatori.

Il Prosecco Bisol ha preso piede anche nelle Bermuda, e nel sud est asiatico, nei Paesi come la Cambogia, il Vietnam e l’ex Birmania, in cui il vino era uno sconosciuto. Il Prosecco in questi Paesi in cui ha puntato Bisol ha i grandi vantaggi del buon vino leggero e non troppo alcolico e dell’unicità del vitigno da cui è prodotto, autoctono della ristretta area di produzione veneta e mai introdotto in altri luoghi. Un’ottima alternativa ai costosi Champagnes o ai vini rossi.

Infine Gianluca Bisol sottolinea che non ama solo condividere i propri successi ma la passione del proprio lavoro e che nel mondo in generale, la fama del prosecco è determinato dalle sue caratteristiche principali cioè dalla sua semplicità e dalla sua appetibilità per qualunque palato più o meno preparato.

Elisabetta Sirignani

 

PER INFORMAZIONI:
BISOL
VIA FOLLO, N.33 – 31049 SANTO STEFANO DI VALDOBBIADENE (TV)
Tel.+39 0423 900 138 Fax +39 0423 900 577
Email: info@bisol.it
http://bisol.it/