Posted on

Come un verdeggiante tappeto, la Val Pusteria appare dolcemente  fiancheggiata dalle maestose Dolomiti di Sesto.  Piccoli paesi e villaggi  rallegrano il paesaggio che, quasi al confine con l’Austria, è impreziosito da un magnifico gioiello: San Candido.

La sua  popolarità,  oggi, è aumentata grazie ad una fiction televisiva di notevole successo però, fin dalla prima metà dell’800, San Candido è stata conosciuta e visitata non solo dai nobili della corte viennese, fra cui l’imperatrice Sissi,  ma anche da semplici turisti appassionati di alpinismo. Famosi erano i suoi  “Bagni” dei quali  si possono ammirare le rovine e si può ancora bere  l’acqua minerale  per cui erano ricercati.

La “Collegiata”, con la sua cripta a tre navate, riporta indietro in secoli lontani, intessuti di misticismo semplice ed austero come gli abitanti del luogo.

Se vogliamo risalire ancora più lontano nel tempo, il museo “Dolomythos” mostra ai visitatori la meravigliosa e speciale origine delle rocce di dolomia, con i suoi reperti di archeologia botanica e le testimonianze della presenza “in loco” dei dinosauri.

Alla Storia più recente, invece, appartiene il Bunker, risalente agli anni della II guerra mondiale e della successiva guerra fredda. Recentemente restaurato da un gruppo di giovani e preparati ricercatori, il bunker è, in parte, aperto al pubblico  ed espone, nei suoi tunnel e stanzette, carte topografiche, fotografie, armi in dotazione, gavette …

Soddisfatte le curiosità storico/geologiche, San Candido, sia nelle vacanze estive che in quelle invernali, offre molteplici e divertenti iniziative e attrazioni, soprattutto a livello sportivo, per adulti e famiglie con bambini.

In estate, per gli amanti della bicicletta, si snoda una fantastica pista ciclabile che da San Candido giunge oltre il confine austriaco, fino a Lienz, costeggiando il verde scuro dei boschi di abeti e larici e il verde più chiaro dei campi di patate e di mais.

Emozionante è percorrere la pista per slittino estivo Fun-Bob mentre il Parco Avventura, presso la stazione del Monte Baranci, e il parco giochi sul monte Sant’Elmo offrono  attrezzature ludiche per bambini e ragazzi di varie età. Nelle malghe vicine, trasformate in caratteristiche locande, si possono gustare, a prezzi modici, i piatti tipici tirolesi.

Gli alpinisti più esperti e più “in gambe” possono percorrere uno spettacolare e indimenticabile tour alpino attorno alle Tre Cime di Lavaredo.

Nel centro di San Candido, però, si può anche vivere un’esperienza bellissima nuotando, ai piedi delle montagne, nella piscina riscaldata da 25 metri del parco acquatico Acquafun . C’è una vasca riservata per i piccoli ospiti, un canale di acqua corrente, un  gigantesco scivolo lungo 75 metri e, per un completo relax, la zona massaggi e l’area sauna.

In inverno, San Candido è generosa  nell’offrire ben 93 Km di piste da sci, con diversi livelli di difficoltà, innumerevoli piste da slittino, snowboard  e sci di fondo. I moderni e attrezzati impianti di risalita garantiscono sicurezza, efficienza e momenti di divertimento esclusivo.  Chi non ama questi sport, può sempre passeggiare sulla neve o fare una ciaspolata lungo  numerosi e adatti sentieri.

Il treno regionale che attraversa, con puntuale frequenza, tutta la Val Pusteria, è un valido supporto per queste attività sportive perché, all’interno di ogni vagone, ci sono ampi spazi riservati alle bici e agli sci per i quali numerosi e fornitissimi negozi offrono la possibilità di noleggio  e deposito.

San Candido, però, non è solo sport perché, sia in estate che in inverno, offre manifestazioni culturali, mercatini di antiquariato e di prodotti artigianali tipici e, sempre, la sua zona pedonale è occasione per passeggiare e ammirare  boutique e  negozi, sostare presso un bar o una caratteristica locanda per un meritato riposo dopo una giornata piena di splendide emozioni.

Lontano dal traffico cittadino, circondato da una magnifica natura, dotato di ottime strutture alberghiere, fra cui merita evidenziare l’ hotel Leitlhof  non solo per l’ottima posizione in cui si colloca ma soprattutto per la splendida scelta di tutelare l’ambiente utilizzando, oltre ad altre misure ecologiche, una centrale elettrica di cogenerazione a cippato, San Candido offre ai suoi ospiti una vacanza nuova ed entusiasmante che molti “aficionados” ripetono puntuali ogni anno.

Provare per credere.  

Maria Teresa Mattogno

PER INFORMAZIONI:

Fam. Mühlmann Leitlhof – Dolomiten

Via Pusteria 29I-39038 Innichen

Telefono: +39 0474 913 440 Fax: +39 0474 914 300

Email: info@leitlhof.com

Sito: https://www.leitlhof.com/wellness-hotel-alto-adige.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *